Avvisiamo i gentili utenti che utilizzano Chrome e che hanno impostato nel browser un livello di protezione “avanzato” o “standard”, che provando a scaricare la mail o suoi allegati dalla funzione “Consulta Posta”, potrebbero ricevere il messaggio che il file scaricato è pericoloso ed è stato bloccato da Chrome.

Il messaggio viene restituito in quanto dal dominio dal quale vengono scaricati i files relativi alle mail processate da Gecodoc, è stato eseguito un download di un file ritenuto malevolo dai motori antivirus di Google. In queste condizioni Google, inibisce a tutti gli utenti che utilizzano Chrome e che hanno impostato nel browser un livello di protezione ” avanzato” o “standard”, lo scarico di qualsiasi file (anche non malevolo) dal dominio in questione.

Desideriamo con le seguenti faq rispondere alle vostre richieste di chiarimenti:

Perchè si trovano file malevoli nel dominio utilizzato da Gecodoc per lo scarico della posta? I files provengono dai server di posta delle caselle peo e pec delle scuole, parametrizzate in Gecodoc.

Tutti i files scaricati dal dominio utilizzato da Gecodoc per lo scarico della posta sono pericolosi? No, anche nel caso in cui fosse presente un file malevolo, per le politiche di sicurezza adottate da Argo, questo non sarebbe in grado di infettare gli altri file. Google blocca l’operazione di scarico di qualsiasi file, non perchè siano realmente tutti malevoli, ma in quanto, avendo rilevato la presenza di un file ritenuto malevolo, reputa pericoloso il download da quel dominio.

Argo esegue un controllo di sicurezza sui file scaricati dagli utenti dalla funzione di “Consulta Posta”? Sì. Non essendo certi che nei server di posta delle scuole clienti Argo sia presente un motore antivirus, il sistema Gecodoc esegue una scansione antivirus ad ogni operazione di scarico mail o di suoi allegati, bloccando l’operazione nel caso in cui il motore antivirus utilizzato da Gecodoc lo reputi “dannoso”. Può però accadere che per taluni file, l’esito del controllo diverga in base all’antivirus utilizzato (banche dati dei virus non allineate, falsi positivi, ecc.).

Cosa fare nel caso in cui si verifichi questa circostanza? Quando si verificano questi episodi, Argo riceve una notifica da Google con l’indicazione del file ritenuto malevolo. Argo esegue le verifiche e – nel caso – a rimuove dal suo sistema il file in questione. Al termine delle operazioni, Argo richiede un riesame a Google. Al superamento del riesame, lo scarico dei file dal dominio ritorna ad essere disponibile anche in Chrome.

E’ opportuno abbassare il livello di protezione di Chrome per agevolare le operazioni di verifica delle email? Non è necessario, i files possono comunque essere scaricati e salvati nella cartella di download di Chrome.

Suggeriamo – come buona pratica – di sottoporre sempre a scansione del proprio antivirus i file con estensioni particolari (inclusi file compressi) e/o la cui provenienza è incerta.

Staff Assistenza